Definire la tipologia fiscale di vendite e acquisti

webpage <section class="s_text_block pt32 pb32 o_colored_level"> <div class="s_allow_columns container"> <p>Il primo passaggio da fare è definire quali tipologie fiscali di vendite/acquisti si fanno oltre a quelle ordinarie.</p><p>Ad esempio:</p><ul><li><p>acquisto beni da paesi UE</p></li><li><p>acquisto servizi da paesi ExtraUE</p></li><li><p>vendita beni a paesi UE</p></li><li><p>vendita a S.Marino</p></li><li><p>acquisto da professionisti</p></li><li><p>vendita con dichiarazioni d'intento</p></li></ul> <p>È necessario quindi recuperare le informazioni del trattamento fiscale corretto per ciascuna, quindi in particolare il riferimento normativo dell'IVA applicabile e l'applicazione di reverse charge, split payment, ritenute d'acconto, ecc.</p><p>Una volta definite le necessità, si procede a creare le varie posizioni fiscali.<br></p> </div> </section>

Il primo passaggio da fare è definire quali tipologie fiscali di vendite/acquisti si fanno oltre a quelle ordinarie.

Ad esempio:

  • acquisto beni da paesi UE

  • acquisto servizi da paesi ExtraUE

  • vendita beni a paesi UE

  • vendita a S.Marino

  • acquisto da professionisti

  • vendita con dichiarazioni d'intento

È necessario quindi recuperare le informazioni del trattamento fiscale corretto per ciascuna, quindi in particolare il riferimento normativo dell'IVA applicabile e l'applicazione di reverse charge, split payment, ritenute d'acconto, ecc.

Una volta definite le necessità, si procede a creare le varie posizioni fiscali.

Visualizzazioni
2 Visualizzazioni totali
2 Visualizzazioni da iscritti
0 Visualizzazioni pubbliche
Azioni
0 Mi piace
0 Non mi piace
0 Commenti
Condivisione sui social network
Condivisione link
Condivisione via e-mail

  Accedi per condividere questo/a webpage via e-mail.